Precedente Prossima
Santi e tradizioni venete

 a Sunta

Processione del RedentoreLa festa di Maria Assunta è definita la Pasqua dell’estate.
Maria compare per l'ultima volta negli scritti del Nuovo Testamento nel primo capitolo degli Atti: Ella è in mezzo agli apostoli, in orazione nel cenacolo, in attesa della discesa dello Spirito Santo. Il termine più antico che si riferisce alla conclusione della vita terrena di Maria è "dormizione". La celebrazione fu decretata per l'Oriente nel VII secolo con un decreto dell'imperatore bizantino Maurizio. Nello stesso secolo la festa della Dormizione fu introdotta anche a Roma da un papa orientale, Sergio I. Trascorso un altro secolo il termine dormizione fu sostituito  da quello più esplicito di "assunzione". Maria viene presentata come nuova Eva, strettamente unita al nuovo Adamo (Gesù). Gesù e Maria sono, infatti, associati nel dolore e nell'amore per riparare la colpa dei nostri progenitori. Maria è dunque non solo madre del Redentore, ma anche sua cooperatrice, a lui strettamente unita nella lotta e nella decisiva vittoria. Questa unione richiede  il trionfo di Maria insieme a quello di Gesù, non soltanto sul peccato, ma anche sulla morte, i due nemici del genere umano. Il culto dell’Assunta - e di tutti i titoli che la devozione popolare ha assegnato alla Vergine – è da sempre preponderante in tutta la Venetia. Molteplici sono le chiese sono a Lei dedicate, da Torcello, della quale quest’anno ricorre il millenario, a Malamocco, a  Borbiago. A Venezia era uso, fino ai primi decenni del secolo scorso, festeggiare in Corte de el Anxoo, a Castello, attorno al capitello dedicato alla Vergine (uno degli oltre 200 a Lei dedicati presenti in città). Durante la novena le ragazze cantavano il rosario, mentre la sera della festa illuminavano con palloncini di carta l’intera corte dove venivano eseguiti canti e balli attorno all’immagine di Maria. Nelle chiese venete dedicate all’Assunta erano (in parte ancora oggi) effettuate processioni trasportando statue lignee o immagini della Madonna.